SalsaSchool

Corso di preparazione ad esami professionali per conseguire il diploma bronzo di maestro di danze caraibiche (salsa & bachata)
ulteriori informazioni>>>



Corsi intensivi estivi di salsa, bachata e kizomba a Ciampino ulteriori informazioni>>>


Vacanze salsere
in Sardegna
Estate 2017


1 - 7 agosto 2017

Vacanza salsera con stage di salsa cubana e portoricana, bachata e kizomba. per maggiori info clicca qui>>


1 - 10 settembre 2017

Vacanza salsera con stage di salsa cubana e portoricana, bachata e kizomba nel miglior periodo per godere delle bellezze della Sardegna. per maggiori info clicca qui>>

LOS VAN VAN

Home - Biografie

JUAN FORMELL Y LOS VAN VAN
Quando si parla della musica cubana, si deve tener presente che, nella sua quasi totalità, essa si rivolge a coloro che amano ballare, essenzialmente in coppia o, comunque, per relazionarsi, corteggiare, sedurre, socializzare con il sesso opposto. Non fa eccezione la musica di Juan Formell, secondo alcuni “il personaggio più importante della musica cubana” e sicuramente, per tutti, uno fra i principali musicisti che hanno contribuito, negli ultimi 6/7 lustri a rinnovare e a far conoscere ai bailadores ed alla bailarinas di tutto il mondo l’arte dei suoni e dei ritmi della “perla dei carabi”
Formell, da sempre, ascolta tutto ciò che c’è di bello, di interessante e anche di nuovo da ascoltare: la rumba, il son, la salsa ma anche il rythm’n’blues, il funky, il rock, gli stones i beatles….; assimila il tutto e crea. Agli albori, tutto succede in una formazione leggendaria, l’Orquesta Revè, della quale Formell è il direttore musicale e dalla quale, nei primi anni settanta, fuoriesce, assieme ad altri componenti, per dar vita ad un’altra leggenda: I Van Van. In questa avventura, all’inizio, c’è Cesar Pedroso, detto Pupy, il quale, nel 2001 formerà il suo gruppo, “Los Que Son Son”.



Che genere musicale suona “El Tren”? Beh, scegliete voi: dire che facciano Timba ad alcuni potrà sembrare un po’ riduttivo, anche se di questa hola hanno sempre fatto parte con convinzione. C’è chi dice, anche fra i loro connazionali e colleghi, che I Van Van sono essenzialmente una band di salsa; credo che sia una definizione accettabile, almeno per noi europei. Formell ha battezzato “songo” la fusione dei vari generi partorita dalla sua creatività. Io proporrei una definizione molto generica ma, a mio parere, inopinabile: i Van Van suonano musica ballabile afro-cubana attuale. Attuale, la musica di Formell, lo è sempre stata e, si spera, lo sarà sempre. Formell infatti non sembra aver mai smesso di sintonizzarsi su qualsiasi sorgente di ispirazione sonora, da qualsiasi parte venga. Un atteggiamento raro, ma, direi io, naturale, fra coloro che, consci della robustezza e dello spessore delle prorie radici culturali, non soffrono di alcun complesso di inferiorità (o superiorità) rispetto ad altre tradizioni, tanto meno rispetto alle novità. La capacità di rinnovarsi, e quindi l’attualità, dei Van Van, è facilmente riscontrabile ai loro concerti: le platee, infatti, sono sempre gremite di fans di ogni generazione.
La ricetta che porta al piatto musicale cucinato dai Van Van ce la rivelano loro stessi, in un brano ormai divenuto un classico:"Te pone la cabeza mala", un vero e proprio "manifesto" che ci spiega come nasce la loro musica.
Per un elenco, necessariamente incompleto, delle personalità che hanno fatto o fanno parte dell’universo Van Van, potremmo citare, oltre al pianista Cesar Pedroso ed Roberto Carlos, detto “Cucurucho”, che ha sostituito Pupy nel 2001, i percussionisti Blas Egües (solo nel primo album), Josè Luis Quintana,”Changuito”, che lasciò il gruppo nel ’93, dopo aver inciso con loro “Disco Azucar” . In seguito Changuito entrò a far parte de Los Que Son Son. Il figlio di Juan, Samuel Formell, ha preso il posto di Changuito. Osservando ed ascoltando la maestria di Samuel alle percussioni ed ai timbales si capisce il motivo per cui sia entrato a far parte dei Van Van e cade ogni malizioso dubbio di nepotismo. Un folto gruppo di vocalist ha contribuito al successo dei Van Van: fra i più importanti Angel Bonne, Pedrito Calvo, Mayito Rivera, Roberto Hernandez “Guayacan”. Dopo l’addio di Calvo nel 2000, arrivano Abel Rosales, “Lele”, e, nel 2001, la prima voce femminile a far parte dei Van Van, Yeni Valdes, che aveva cantato per molto tempo nella N.G. La Banda di Cortès.

Per una DISCOGRAFIA ESSENZIALE
Tra la sconfinata produzione dei Van Van, proponiamo i lavori a nostro parere più significativi degli ultimi 15 anni, ricordando che esistono anche numerose raccolte dove è possibile ascoltare la loro opera meno recente.
DISCO AZUCAR – 1992
BAILANDO MOJAO –1993
LO ULTIMO EN VIVO – 1994
AY DIOS AMPARAME – 1996
TE PONE LA CABEZA MALA – 1997
LLEGO’ VAN VAN – 1999
EL MALECON DE LA HABANA – 2002
CHAPEANDO - 2005



Corso intensivo di Kizomba in 8 lezioni a Ciampino

clicca qui per tutte le informazioni>>>

Lezioni private di ballo a Roma e provincia anche a domicilio

Lezioni private di salsa, bachata, cha cha cha e kizomba a Roma e provincia anche a domicilio tel.393 7961564 ulteriori info>>


Salsa, bachata, kizomba e non solo...